Logo Wonderful Tenerife
Imagen de Cabecera

Itinerari da Nord

Vi proponiamo 3 diversi itinerari lungo i quali potrete scoprire i luoghi più interessanti di Tenerife, partendo da Puerto de la Cruz, con mezzo di trasporto proprio. Vi raccomandiamo di partire la mattina presto muniti di una cartina stradale dell´isola.

Cartina stradale: cliccare sui scarica

Road information: CIC

ITINERARIO 1: Icod de los Vinos - Garachico - Masca - Los Gigantes

Da Puerto de la Cruz - strada per Icod de los Vinos, località famosa per i suoi vini e per:

Dracena millenaria - la più antica dell´isola (Parco della Dracena). Chiesa di San Marco - all´interno, magnifica croce in filigrana d´argento massiccio, proveniente dall´Avana.
Il sagrato della chiesa e i suoi dintorni (Plaza de la Pila) formano il centro storico. Proseguire verso Garachico:
Il porto raggiunse il massimo splendore nei secoli XVI e XVII, ma venne distrutto nel 1706 dall´eruzione vulcanica di Arenas Negras, che seppellì anche gran parte della cittadina.
Antico convento di San Francesco (oggi casa di cultura e museo) Palazzo dei Conti de la Gomera
Chiesa di Sant´Anna (XVIII secolo)
El Caletón - specchi d´acqua naturali formatisi a seguito dell´eruzione del 1706.
Proseguire in direzione Los Silos, Buenavista, El Palmar e Masca. Masca è un paesetto che conserva ancor oggi un suo fascino particolare. Si trova a 600 metri di altitudine in uno dei burroni più profondi dell´isola.
Proseguire verso Santiago del Teide, Tamaimo e Los Gigantes - vista panoramica delle magnifiche scogliere di circa 500 metri di altezza. 1 - Ritorno per Santiago del Teide, Erjos, fino a El Tanque (possibilità di escursione a dorso di cammello). Proseguire verso il Belvedere di Garachico - Ristorante sul ciglio sinistro della strada con spettacolosa vista panoramica su Garachico. Ritorno a Puerto de la Cruz passando per Icod de los Vinos e per San Juan de la Rambla. 2 - Un´altra possibilità è quella di proseguire da Los Gigantes verso Playa de las Américas e Los Cristianos - importanti centri turistici nel sud dell´isola.
Ritorno per l´Autostrada del Sud fino a Candelaria: Visita della basilica della Madonna Candelaria, patrona delle Isole Canarie - importante meta di pellegrinaggio.
Ritornare per l´autostrada fino a Puerto de la Cruz.

ITINERARIO 2: La Laguna - Santa Cruz - Monte de las Mercedes

Da Puerto de la Cruz prendiamo l´Autostrada del Nord TF-5 fino a La Laguna - uscita nº 9. È il vecchio capoluogo dell´isola, fondato dal Conquistador Alonso Fernández de Lugo. I siti più importanti sono:
Cattedrale (CHIUSA) - opera iniziata nel XVI secolo e terminata nel XIX. Chiesa della Concezione, la cui costruzione iniziò nel XVI secolo. Santuario Reale del Santissimo Cristo (XVI secolo).
Museo di Storia Casa Lercaro - calle San Agustín (da martedì a domenica, dalle ore 9.00 alle 19.00).
Museo della Scienza e del Cosmo - fuori dal nucleo urbano (da martedì a domenica, dalle ore 9.00 alle 19.00).
Proseguire fino a Santa Cruz, capoluogo dell´isola dal 1822. Porto assai attivo, è la città più grande dell´isola:
Piazza di Spagna - Ufficio Turismo. Piazza della Candelaria e calle Castillo - zona commerciale. Parco García Sanabria (sculture all´aperto e orologio dei fiori).
Chiesa della Concezione (XVI secolo).
Museo della Natura e dell´Uomo (da martedì a domenica, dalle ore 9.00 alle 19.00) - (museo archeologico e di scienze naturali).
Proseguire fino a San Andrés e Playa de las Teresitas - spiaggia di sabbia bianca proveniente dal Sahara.
A San Andrés prendere la deviazione verso Taganana, un piccolo paesetto sito sul massiccio di Anaga. Fanno spicco:
Chiesa di Nostra Signora delle Nevi con all´interno un famoso trittico di scuola fiamminga (XVI secolo).
Sulla costa vi sono due spiagge: Almáciga e Los Roques. La strada finisce lì. Ritornare fino al tunnel di Taganana e all´incrocio girare a destra verso il Monte de las Mercedes, zona splendida per paesaggi e vegetazione. I belvedere di maggior interesse sono:
Belvedere Pico del Inglés - Panorami sul massiccio di Anaga in generale.
Belvedere Cruz del Carmen: Centro per i visitatori (dalle ore 9.30 alle 16.00 tutti i giorni) e mercatino del Parco Rurale di Anaga. Proseguire fino al paesetto di Las Mercedes e all´incrocio di Las Canteras girare a destra in direzione Tejina e Tegueste. Proseguire per la strada che porta a Valle de Guerra:
Museo Antropologico Casa de Carta (sul ciglio destro della strada), aperto da martedì a domenica, dalle ore 9.00 alle 19.00.
Proseguire in direzione Tacoronte e El Sauzal. Fuori dal nucleo urbano di El Sauzal, vicino all´Atostrada del Nord si trova la:
Casa del Vino (La Baranda) - Museo e degustazione dei vini della zona (da martedì a sabato dalle ore 11 alle 20; domenica dalle ore 11 alle 18).
Ritorno a Puerto de la Cruz per l´autostrada.

ITINERARIO 3: Parco Nazionale del Teide

Da Puerto de la Cruz - Autostrada del Nord in direzione Santa Cruz.
Prendere la deviazione nº 9 a La Laguna verso il Teide lungo la strada TF-24 (Parco Nazionale del Teide). Superato il paese di La Esperanza (El Rosario) se giunge al Monte de la Esperanza:
Belvedere di Montaña Grande, Ortuño, Las Cumbres (deviazione a destra), La Crucita, Ayosa, La Tarta. Da la Crucita si può vedere (tempo permettendo) la Valle di Güimar a sinistra e quella dell´Orotava a destra. Quest´ultima si può scorgere anche da Ayosa. Continuando per la stessa strada si passa vicino all´osservatorio astrofisico di Izaña e si giunge a El Portillo - accesso a Las Cañadas del Teide, gigantesca caldera attorno al Teide, che con i suoi 3.715 metri è la vetta più alta della Spagna.
Centro Visitatori di El Portillo (a destra poco dopo l´incrocio); audiovisivo di 15 minuti. Interessante il giardino annesso (con segnaletica).
Attraversare il Parco Nazionale - vari belvedere, per esempio Minas de San José e El Tabonal, fino alla stazione a valle della Funivia (ore 9.00-16.00, informazioni al telefono 922 010 445), che sale fino a 3.555 m. Per raggiungere la vetta c´è bisogno di uno speciale permesso: vedi nota nº 1.
Proseguire fino al Parador Nacional, vedere il Centro Visitantori annesso ed il belvedere di Los Roques de García, il più noto del parco, di fronte al Parador.
Proseguindo lungo la strada si fiancheggia la pianura di Ucanca. A sinistra si vedrà una roccia a forma di scarpa, detta "Scarpa della Regina". Giungiamo così all´incrocio di Boca Tauce. Prendere a destra, passando a fianco di colate laviche risalenti alle eruzioni del 1798 e del 1909 (l´ultima nell´isola: vulcano Chinyero).
Arriviamo al belvedere di Narices (Naso) del Teide, da cui si gode, tempo permettendo, uno splendido panorama sull´isola di La Gomera. Fare dietro front e tornare a El Portillo. Prendere la strada verso La Orotava (TF-21) passando accanto a numerosi belvedere sulla valle dell´Orotava e del Teide. Belvedere di Piedra la Rosa, simile a una enorme margherita di pietra, e belvedere di Chasna.
Visita del centro storico di La Orotava:
Casa dei Balconi (XVII secolo) calle San Francisco, 3: Vezzosi balconi tipici dell´Arcipelago. All´interno, scuola di ricamo e merletti, patio e museo di usi e costumi.
Casa del Turista (XVI secolo): Sulla terrazza, mostra dei famosi tappeti di terra e bel panorama della valle dell´Orotava. Orario di entrambe le case: da lunedì a venerdì dalle ore 8.30 alle 18.30; sabato fino alle 17.00 e domenica fino alle 13.00.
Ufficio Turismo: C/ Calvario, 4 - Tel. 922 323 041 .
Chiesa della Concezione (XVIII secolo): facciata adorna di elementi barocchi.
Casa Torrehermosa (Impresa Insulare di Artigianato): calle Tomás Zerolo, 27. Orario da lunedì a venerdì dalle ore 10.00 alle 17.00, sabato dalle ore 10.00 alle 13.00.
Museo di Artigianato Iberoamericano: orario da lunedì a venerdì dalle ore 9.00 alle 18.00, sabato dalle 9.00 alle 14.00; chiuso la domenica. Ritorno a Puerto de la Cruz.

NOTE SULL´ITINERARIO Nº3
1 - Permesso. Per accedere al Pico del Teide da La Rambleta o dalla stazione terminale della teleferica (3.550 m) percorrendo il sentiero “Telesforo Bravo”, unico collegamento con la cima, è necessario essere in possesso di un permesso: www.reservasparquesnacionales.es 

L´accesso all´interno del cratere è tassativamente proibito.
Ricordi:  lei cammina sotto la sua propria responsabilità.
2 - Itinerari a piedi con guida nel Parco Nazionale Il Centro Ospitalità del Parco offre gratuitamente la possibilità di fare delle escursioni guidate a piedi, con partenza dal Centro Visitatori di Cañada Blanca, o in alcuni casi dall´ufficio del Parco sito a El Portillo Alto.
A tal fine è necessario effettuare una prenotazione ai numeri dell´ufficio del Parco Nazionale:
Tel.: 922 922 371  (Orario: da lunedì a venerdì dalle ore 9 alle 14)

 

 

Valutazione:
Votos(s): 91. Resultado: 3.55